Haina alle prese con il rinvaso di un ginepro

Haina rinvasa un ginepro del Taiwan districando le aggrovigliate  radici.

Una socia del Bonsai Club Belluno “sopravissuto” dopo il mio trasloco a Tarzo, era interessata ad avere un bel ginepro cinese da lavorare. E tramite l’amico Roberto Galanti mio ex allievo e attuale Presidente del club, aveva acquistato un interessante ginepro proveniente dal Taiwan.

L’allieva del club aveva fatto eseguire un primo step, ma non era rimasta soddisfatta del risultato ottenuto. Per questo motivo si era rivolta a me per migliorare il disegno della pianta. Il Ginepro taiwanensis come si sa, dopo la prima impostazione ha la tendenza a perdere gli aghi a squama, e per questo motivo risulta essere meno attraente. La signora di Belluno rimase molto soddisfatta del risultato raggiunto, e successivamente ci avrebbe affidato anche il compito del rinvaso. Trascorso un anno dopo la rielaborazione della pianta, Haina si prese l’impegno di  districare il groviglio delle radici dal vecchio terriccio, effettuando il trapianto del ginepro in un vaso Bonsai.

Seguiamo le varie fasi del trapianto con la separazione del vecchio terriccio,  attraverso le numerose immagini tratte dal video che potrete vedere insieme ad altri filmati che ho pubblicato su You Tube.

Buona visione,

Rinvaso di un Ginepro del Taiwan modellato in precedenza.

Armando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *